Multipor

  • 1. Perché il pannello isolante minerale Multipor è utilizzato per l’isolamento dall’interno di murature perimetrali, e quali vantaggi ha rispetto ai materiali isolanti convenzionali?

    Quando un muro perimetrale non può essere isolato esternamente, a causa del rivestimento, quando l’edificio è protetto da vincoli monumentali, o quando il rivestimento non può essere rimosso (per esempio nel caso di mattoni a vista), si rende necessario isolare dall’interno. Un clima interno non confortevole nel periodo invernale può essere causato da un isolamento termico non adeguato. I pannelli isolanti minerali Multipor possono migliorare notevolmente l’isolamento termico ed il comfort generale.
    I pannelli isolanti minerali Multipor possono proteggere l’edificio contro l’umidità, per esempio durante la fase di costruzione o nel caso si verifichino danni quando l’edificio è completato, grazie a un trattamento idrorepellente in massa e sull’intera superficie, che previene l’assorbimento dell’umidità da parte del materiale isolante. La capacità di diffusione del vapore acqueo non è ridotta da questo trattamento.
    Se dell’umidità dovesse condensare all’interno del pannello Multipor durante il suo utilizzo, essa verrebbe trasferita attraverso le celle del materiale costituita da vuoti d’aria, all’atmosfera circostante, attraverso un processo naturale. L’isolamento termico viene quindi mantenuto ed il livello di umidità della stanza può essere naturalmente stabilizzato grazie a questa barriera all’umidità.
    I materiali isolanti sintetici forniscono un più alto valore di µ e di conseguenza non permettono un controllo della climatizzazione della stanza. Inoltre, la maggiore infiammabilità dei materiali sintetici è un fattore di grande rischio nel caso di un incendio domestico.

  • 2. Che livello di trasmittanza termica posso raggiungere per una parete costituita da una muratura esistente, integrata con il pannello isolante minerale Multipor?

    I valori indicativi di trasmittanza che si possono raggiungere fate riferimento alla brochure “MULTIPOR Pannello isolante minerale resistente al fuoco” al seguente link:  http://www.ytong.it/it/docs/Brochure-Multipor.pdf e vedere la tabella a pag 6.

  • 3. Come reagiscono i pannelli isolanti minerali Multipor in caso d’incendio?

    I pannelli isolanti minerali Multipor sono incombustibili, appartengono alla classe A (ex classe 0 italiana) dei materiali da costruzione, in accordo alla EN 13501-1 e non producono gas o fumi tossici. Non è possibile attribuire un tempo di resistenza al fuoco (EI o REI) al solo materiale isolante, ma può essere valutato analiticamente dal progettista antincendio considerando l’intera stratigrafica della parete/solaio/copertura. Prove di resistenza al fuoco di un solaio in calcestruzzo armato, con isolamento all’intradosso realizzato con pannelli isolanti Multipor di 60 mm e 100 mm rispettivamente, hanno confermato che, in combinazione con la malta leggera Multipor, i pannelli apposti rimangono intatti e adesi al soffitto dopo l’esposizione ad alta temperatura costante per oltre 120 minuti.

  • 4. Che tipo di finitura si può realizzare sui pannelli isolanti minerali Multipor?

    Si deve eseguire una rasatura armata con malta leggera Multipor e rete in fibra di vetro.
    Si può completare il processo di finitura come segue:
    --> Strato leggero di intonaco minerale di finitura
    --> Gesso per rasatura
    In alternativa:

    • Rivestimento a secco, per esempio con lastre in gessofibra FERMACELL fissate su listelli di legno vincolati alla muratura sottostante (non è possibile l’incollaggio diretto sui pannelli minerali)
    • Per locali di servizio dell’edificio, che non richiedono una particolare finitura superficiale (per esempio il soffitto di una cantina), i pannelli possono essere tinteggiati direttamente con una normale pittura ai silicati, o protetti direttamente con uno strato di 2-3 millimetri di malta leggera Multipor.
  • 5. Come appendere qualcosa ai pannelli isolanti minerali Multipor?

    Pesi leggeri sotto i 3 kg, possono essere attaccati usando tasselli specifici a vite, tipo per pareti in cartongesso, spaziati di 500 mm lungo il pannello.
    Carichi pesanti devono essere fissati sulla superficie di supporto oltre il materiale isolante mediante l’uso di tasselli idonei (tipo Fischer Thermax) o accessori specifici per cappotti.

  • 6. È possibile incollare pietra o listelli vari sul cappotto Multipor?

    No, non è possibile in nessun caso.

  • 7. Per i pannelli Multipor utilizzati per l’isolamento a soffitto, è necessario il tassello?

    Se non c’è una finitura non è necessario il tassello, in quanto la superficie può essere lasciata a vista (eventualmente solo tinteggiata), mentre se c’è una finitura va messo il tassello a fungo. Per maggiori informazioni vedere la voce di capitolato specifica al seguente link: http://www.ytong.it/it/content/download_strumenti_isolamento_minerale.php

  • 8. Quanto tempo bisogna attendere per poter fare la finitura sulla rasatura armata fatta con malta leggera Multipor?

    Il tempo di asciugatura della rasatura dipende dalle condizioni ambientali (temperatura e umidità). In linea generale, per usi interni, l’attesa necessaria per poter eseguire lo strato di finitura è 1 giorno per ogni millimetro di spessore.
    Per uso esterno come cappotto è opportuno prolungare i tempi di attesa.

     

  • 9. Esiste un indice di luminosità minimo da rispettare per le pitture?

    Si, il limite è pari a Y>=40.

  • 10. È possibile utilizzare sul pannello isolante minerale Multipor, un intonaco base calce con rete in fibra di vetro invece della malta leggera Multipor?

    No, non è possibile. All’interno dell’abitazione, il primo strato deve essere eseguito con la malta leggera Multipor in cui verrà annegata una rete in fibra di vetro. Il secondo strato potrà essere eseguito con una finitura o un rivestimento a base calce per uno spessore massimo di 5 mm.

  • 11. È possibile utilizzare sul pannello isolante minerale Multipor una finitura interna con gesso?

    All’interno dell’abitazione, il primo strato deve essere eseguito con la malta leggera Multipor in cui verrà annegata una rete in fibra di vetro. Il secondo strato potrà essere eseguito in spessori ridotti (1 – 3 mm) con finitura in gesso. Come finitura superficiale è anche possibile l’utilizzo di stucco a base gesso.

  • 12. Posso incollare il pannello isolante minerale Multipor, direttamente su legno o cartongesso?

    No, non è possibile. Il pannello isolante minerale Multipor può essere incollato solo su supporti rigidi tipo muratura e c.a.

  • 13. Cos’è esattamente il pannello isolante minerale Multipor, e di cosa è fatto?

    Multipor è un pannello isolante a base minerale, costituito da calce, sabbia, cemento e acqua. E’ un materiale ecologicamente e biologicamente innocuo, ed è dotato di ETA-05/0093 (Approvazione Tecnica Europea) consultabile al seguente link: http://www.ytong.it/it/content/download_certificati_isolante_minerale.php
    Ciò significa che è stato approvato dalle autorità  competenti in ambito delle costruzioni. Le caratteristiche di eco sostenibilità sono attestate inoltre dalla Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) e dalla certificazione natureplus® disponibili online allo stesso link di cui sopra.

  • 14. Dove si possono installare i pannelli isolanti minerali Multipor?

    In vecchi e nuovi edifici in caso di:

    • Isolamento interno di murature perimetrali
    • Isolamento interno di soffitti per:
      • Garage interrati
      • Cantine
      • Portici
    • Sistemi di copertura per tetti inclinati (a falde)
    • Sistemi per tetti piani (solo con pannello Multipor speciale)
    • Sistema di isolamento esterno a cappotto
    • Pareti a doppio strato (cassa vuota o con mattoni faccia a vista), strato isolante
    • Isolamento di locali interratiIsolamento di facciate ventilate
  • 15. Come vengono incollati i pannelli isolanti minerali Multipor?

    I pannelli isolanti Multipor vengono incollati su tutta la superficie con malta leggera Multipor. Quando viene realizzato l’isolamento interno le superfici di pareti e soffitto devono essere pulite e libere da qualsiasi impurità che impedisca il processo di adesione. Superfici particolarmente assorbenti devono essere pre-trattati con primer. Vecchi intonaci o spessi strati di vernice incapaci di sostenere il peso devono essere preventivamente rimossi. Qualsiasi irregolarità deve essere resa planare con l’ausilio di una pre-intonacatura al fine di raggiungere il massimo livello di adesione. Nel caso di una ridotta compatibilità con la superficie sottostante I pannelli possono essere fissati tramite tasselli specifici (Ø 60 mm).

  • 16. Dove posso comprare i pannelli Multipor e chi mi può consigliare?

    I pannelli isolanti minerali con dimensioni 600x390 mm (spessori d=60/80/100/…/300) sono venduti in combinazione alla malta leggera Multipor per l’incollaggio e rasatura armata, la rete di rinforzo Multipor e la malta da ripristino, tutto disponibile presso le rivendite. Altre informazioni possono essere richieste alla nostra rete commerciale, i cui riferimenti si possono trovare al seguente link: http://www.ytong.it/it/content/servizi_e_contatti_rete_commerciale.php  o al Servizio Clienti YTONG (chiamata gratuita 800.880077).

  • 17. Si può usare il pannello isolante minerale Multipor al posto di un massetto isolante?

    Attenzione, i blocchi in calcestruzzo cellulare Ytong e i pannelli isolanti Multipor non devono essere confusi col calcestruzzo cellulare per massetti confezionato in opera! Il pannello Multipor può essere utilizzato per l’isolamento di solai e coperture piane solamente nella versione essiccata (pannello speciale DAA-dh), protetto tra due strati impermeabili (tipo guaine bituminose) e con soprastante massetto di ripartizione del carico.

  • 18. I pannelli isolanti minerali Multipor possono essere utilizzati per realizzare come tamponamento?

    NO, è a tutti gli effetti un pannello isolante privo della resistenza meccanica tipica dei blocchi per muratura da tamponamento.

  • 19. È possibile fare tracce impiantistiche sul pannello isolante minerale Multipor?

    È possibile ma è meglio realizzare le tracce sul supporto murario sotto lo strato isolante.

  • 20. Dove trovo le caratteristiche tecniche del pannello isolante minerale Multipor?

    Tutte le caratteristiche fisico-meccaniche dei pannelli isolanti minerali Multipor si trovano al seguente link: http://www.ytong.it/it/docs/Brochure-Multipor.pdf scaricando la brochure "MULTIPOR Pannello isolante minerale resistente al fuoco".

  • 21. È possibile utilizzare il pannello isolante minerale Multipor a soffitto su una lamiera grecata in acciaio?

    No, non è possibile in quanto la malta collante Multipor non aderisce sull’acciaio e il pannello minerale deve essere sempre posato su supporti massicci.

  • 22. È obbligatorio, in caso di rotture o imperfezioni nei pannelli, l’utilizzo della malta da ripristino Multipor o l’utilizzo della malta leggera Multipor è sufficiente?

    Per piccoli danni circoscritti, è possibile utilizzare la malta leggera Multipor. Se la superficie del pannello Multipor è visibile (ad esempio per applicazioni a soffitto), è necessario utilizzare solo la malta da ripristino Multipor per una miglior copertura.

  • 23. Utilizzo della malta leggera Multipor con temperature basse (<5°C) o molto alte (>30°C): è possibile aggiungere acqua più fredda od “ombreggiare” in caso di alte temperature? E aggiungere acqua calda o glicole per basse temperature?

    La malta leggera Multipor è un prodotto minerale, costituita da una miscela di materie prime a base cementizia. A temperature più basse di 5 °C, i processi di maturazione e sviluppo della rigidità della malta leggera si arrestano. Alle alte temperature, invece, l’acqua presente nella malta leggera evapora, andando ad ostacolare lo sviluppo delle caratteristiche della malta. L’utilizzo, in aggiunta, di alcool o sale è vietato, per le conseguenze negative che queste sostanze possono provocare.

  • 24. Posso utilizzare la malta leggera Multipor come rasante per laterizio?

    Si, è possibile utilizzarla anche come rasante per laterizi.