Calcestruzzo cellulare Ytong

Logo Ytong

Ytong: materiali da costruzione in calcestruzzo cellulare aerato autoclavato

Il calcestruzzo aerato autoclavato Ytong è un prodotto unico: da sempre garanzia di isolamento termico di altissima qualità, Ytong è un marchio tedesco tra i più conosciuti nel mercato dei materiali edili.

Lo sviluppo del marchio Ytong non ha paragoni: nel 1929 è cominciata la produzione del calcestruzzo cellulare nella città svedese di Yxhult; poco più tardi dal nome “Yxhults Anghärdade Gasbetong” è nato Ytong, il primo marchio registrato al mondo riguardo ai materiali da costruzione. Ytong ha creato un nuovo sistema di costruire in modo sostenibile ed è diventato un marchio riconosciuto a livello internazionale.
Le straordinarie qualità di Ytong sono state premiate nel 2007 e nel 2009 con il conferimento dell’ambito premio “Superbrand - Marchio del Secolo”.

Marchio Ytong

A partire dal dopoguerra e, soprattutto, durante il periodo del boom economico degli anni ’60, il marchio Ytong ha conosciuto una forte crescita. Già nel 1952, l’allora ministro tedesco dell’economia Ludwig Erhard invitava l’industria edile ad utilizzare i prodotti Ytong, in quanto materiali da costruzione moderni, di qualità e, allo stesso tempo, economici.
Grazie al crescente successo del marchio, nel 1960 sono stati introdotti nel mercato i blocchi Ytong, un nuovo mattone dal formato grande e dalla precisione dimensionale fino ad allora sconosciuta. Abbinato alla malta leggera, consente una posa in opera delle pareti veloce e senza giunte, cambiando radicalmente la tecnica tradizionale di costruzione delle murature. Dal 1967 i blocchi sono commercializzati in un imballaggio giallo, che ha reso il marchio Ytong inequivocabilmente riconoscibile in tutto il mondo.
La gamma Ytong si è arricchita di prodotti specifici per l’edilizia industriale e le grandi superfici attraverso il marchio Hebel, commercializzato in Italia da Xella Italia.

Materie prime naturali

I componenti essenziali del calcestruzzo cellulare sono sabbia, calce, cemento e acqua, materie prime completamente naturali che formano gran parte della crosta terrestre e che sono praticamente inesauribili. Questi elementi si ricavano mediante lavorazioni semplici, che non compromettono in alcun modo l’equilibrio della natura.

Produzione a risparmio energetico

Anche se utilizza materie prime ampiamente disponibili, Ytong è molto attenta nell’impiegarle in modo economico. Ad esempio, per un blocco da tamponamento si utilizzano meno di 400 kg/m3 di materie prime. Dal seguente rapporto si deduce quanto sia favorevole, in relazione con il prodotto finito, il bilancio delle materie prime: da 1 m3 di queste si ottengono ca. 5 m3 di calcestruzzo cellulare.